Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Paolo Ollano

aprile 8 - aprile 21

 

La rappresentazione di una finestra è uno dei topoi ricorrenti nella storia dell’arte degli ultimi due secoli e ha lasciato il segno anche altre in arti, come ad esempio il cinema, che subiscono il fascino della rappresentazione – che si muove a metà tra metafisica e conoscenza – di questi oggetti così potentemente metaforici. La finestra è occhio sull’altro-da-sé, ma è anche rappresentazione di possibilità, di ciò che non è qui ed ora ma che è altrove, seppur prossimo. La finestra è un’apertura, che da luce agli spazi chiusi e al contempo definisce un dentro ed un fuori, genera le categorie di chi osserva e di chi è osservato.

Le fotografie di Paolo Ollano alternano finestre che guardano verso l’esterno e finestre che invece ci mostrano spazi interni, in movimenti da dentro-a-fuori e da fuori-a-dentro, ma sono sempre squarci aperti in luoghi che hanno perso la propria funzione, il loro utilizzo, sono spazi creati dall’uomo che l’uomo stesso ha abbandonato, dismesso, lasciato cadere in rovina. Quindi lo sguardo del fotografo si posa su queste aperture alla possibilità nel momento stesso in cui il proprio contesto sembra sussurrarci l’inutilità dell’apertura medesima: non c’è più nessuno da osservare in questi edifici fatiscenti, né c’è più anima viva che dall’interno possa affacciarsi a tali finestre, per osservare e conoscere ciò che li circonda. Si tratta di un’interpretazione raffinata e struggente del mal sottile, che ci fa riflettere su come spesso ciò che creiamo smetta improvvisamente di interessarci, e lasciamo che decada, che il tempo, inesorabile, cancelli le nostre opere e le possibilità che portavano con sé.

Aldo Torrebruno

 

 

 

Luoghi abbandonati, disabitati, forse dimenticati.
Luoghi carichi di passato.
Proiezioni sul presente.
Aperture da cui non guarda più nessuno.
Varchi immobili ancora pregni di immaginazione.
Chissà quanti si sono fermati ad osservare; chissà cosa guardavano, cosa vedevano.
Le finestre sono ritagli che si affacciano sul mondo.
Piccoli squarci che osservano un immenso palcoscenico.
Lo spiano.
Ed anche se son chiuse, murate, pericolanti, hanno memoria per raccontare il mondo, raccontare l’uomo.
Raccontano quello che hanno visto e che continuano a vedere.
Ma è un racconto triste.
La prevaricazione ha avuto la meglio sul rispetto.
La corsa alla ricchezza viaggia affiancata all’esteriorità.
Valori e verità lasciano spazio a impoverimento e corruzione.
Le guerre contro noi stessi premiano l’odio e l’intolleranza.
Civiltà e educazione devono essere sempre presenti.
Apriamo le finestre alla conoscenza e alla libertà.
Lasciamo che entri la luce.

Paolo Ollano

 

 

Paolo Ollano è nato a Cagliari dove vive e lavora.  A 13 anni vince un concorso Europeo di  disegno.  Si diploma al Liceo Artistico. Frequenta una Scuola di Grafica e vince una borsa di studio per pubblicitari a Milano. Segue un Corso per “Specialisti in gestione Videoimmagini”. La fotografia è sempre presente nella sua ricerca artistica. La creazione di ambienti tridimensionali (diorami), costruiti per realizzare particolari ed uniche fotografie, diventano singole opere d’arte e le stesse foto diventano parte di loro.

 

 

Wunderkammern effimere
Curatela | Anna Epis e Aldo Torrebruno
Presentazione | Aldo Torrebruno
Allestimento | Anna Epis e Lorenzo Argentino
Partners | microbo.net | Circuiti Dinamici Milano

Dettagli

Inizio:
aprile 8
Fine:
aprile 21
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, ,

Luogo

microLive @Circuiti Dinamici Milano
via Giovanola 19/c - 21/c
Milano, 20142 Italia
+ Google Maps
Telefono:
NOTE ⁕ L’Associazione Circuiti Dinamici e il progetto microbo.net sono due realtà distinte, composte da differenti staff di persone.  La realizzazione di questa mostra è a cura di microbo.net ░░░░░░░░░░░░░░░░░░░ ⁕ L'apertura dello spazio espositivo è a cura di Circuiti Dinamici. Orario estivo: giov-ven-sab h 18-20, su appuntamento/Orario invernale: giov-ven-sab h 17-19, su appuntamento. Aperture straordinarie sono previste in concomitanza con presentazioni di libri, rappresentazioni teatrali e concerti. ⌦ Dato che gli orari di apertura dello spazio espositivo sono gestiti esclusivamente da Circuiti Dinamici, invitiamo a telefonare prima di recarvi in mostra, per accertarsi di eventuali variazioni d'orario ☏ Circuiti Dinamici +39 339 7908472 ⁕ Tutte le mostre sono ad INGRESSO LIBERO.

Organizzatore

microLive
Sito web:
http://www.microbo.net/events/categoria/microlive